Condizioni Generali di Fornitura

I. Ambito di validità

1. Gli ordini vengono eseguiti esclusivamente sulla base delle seguenti condizioni.

2. Eventuali scostamenti dalle presenti Condizioni Generali di Fornitura vincolano il Commissionario solo se questo li ha riconosciuti espressamente.

3. Le Condizioni Generali di Fornitura del Committente o di aziende terze che si discostano dalle presenti Condizioni Generali di Fornitura o da accordi particolari non sono vincolanti per il Commissionario nemmeno se il Committente vi ha fatto riferimento e nel singolo caso il Commissionario non si è opposto espressamente.

4. Le presenti Condizioni Generali di Fornitura rimangono vincolanti anche qualora per qualunque motivo singole parti delle stesse non dovessero essere efficaci.


II. Offerta e accettazione; interpretazione dei contratti

1. Stampati, illustrazioni, mail pubblicitarie, listini prezzi e materiali pubblicitari analoghi non sono vincolanti in relazione ai dati da essi forniti e al tipo di esecuzione indicato. In sé e di per sé non valgono come offerte e non possono nemmeno essere interpretati come offerte, conferme d'ordine o contratti posti in essere.

2. Il Commissionario conferma l'accettazione di un contratto, a meno che la consegna o l'invio della fattura non avvengano immediatamente, sempre per iscritto, a mezzo e-mail o fax. Eventuali spiegazioni fornite per telefono oppure oralmente sono vincolanti per il Commissionario solo se confermate per iscritto, a mezzo e-mail o fax.


III. Prezzi

1. Le indicazioni di prezzo in stampati, illustrazioni, mail pubblicitarie, listini prezzi e materiali pubblicitari analoghi si intendono senza impegno.

2. I prezzi offerti divengono vincolanti soltanto alla conferma dell'ordine da parte del Commissionario. I prezzi indicati nell'offerta del Commissionario valgono a condizione che i dati dell'ordine presi come base per la redazione dell'offerta rimangano invariati.


IV. Diritti di proprietà industriale

1. Il diritto d'autore sugli oggetti fabbricati dal Commissionario, compresi i materiali, i progetti ecc. compete, unitamente al diritto di riproduzione tramite il rispettivo procedimento e per qualunque destinazione d'uso, al Commissionario, fatta salva diversa regolamentazione espressa.

2. Progetti, disegni, cliché, film, rulli, lastre di stampa nonché qualunque oggetto prodotto durante la preparazione di un ordine di lavorazione dal Commissionario o per conto del Commissionario, rimangono di proprietà del Commissionario.

3. Della verifica del diritto di riproduzione è responsabile esclusivamente il Committente, anche per quanto riguarda il diritto d'autore sui documenti da esso messi a disposizione. Il Committente manleva il Commissionario da qualunque rivendicazione di terzi inerente a violazioni dei diritti d'autore o dei diritti di concorrenza relativa ai documenti messi a disposizione ed all'esecuzione dell'ordine.

4. Le merci fornite dal Committente devono contenere un colophone della ditta.


V. Verifica preliminare

1. Le forniture (anche dati, dati trasmessi) del Committente o di un terzo da questo coinvolto non sono soggette ad alcun obbligo di verifica da parte del Commissionario. Ciò non vale per i dati evidentemente illeggibili. Il Commissionario è autorizzato a produrre una copia dei dati trasmessi.

2. Il Committente deve in ogni caso verificare immediatamente i prodotti preliminari e intermedi inviati o spediti per la correzione, come ad esempio copie di prova, schizzi elettronici e altri materiali. Il rischio di errori passa al Committente all'approvazione "visto-si-stampi"/approvazione della bozza grafica, purché non si tratti di errori insorti soltanto nel procedimento di lavorazione successivo all'approvazione "visto-si-stampi"/all'approvazione della bozza grafica. Lo stesso vale per tutte le altre dichiarazioni di assenso del Committente.

3. Le maggiorazioni dei costi causate da modiche richieste dopo l'inizio della lavorazione di un progetto o esemplare di prova (ad es. in caso di nuova realizzazione dei disegni, della composizione, dei cliché, dei film, rulli e degli altri mezzi di produzione) sono fatturate all'acquirente separatamente. Ciò non vale per le modifiche richieste imputabili a cattiva esecuzione per colpa del Commissionario oppure a errori del fornitore.

4. Se l'acquirente non esegue la verifica preliminare o la verifica dei prodotti preliminari o intermedi non potranno essere avanzate rivendicazioni per eventuali errori, in particolare di composizione, per posizionamenti errati, variazioni cromatiche o differenze nei materiali.

5. Se l'acquirente rinuncia all'ulteriore esecuzione dell'ordine dopo la produzione dei progetti o altri oggetti predisposti, gli saranno fatturati i costi per la produzione dei progetti, fatte salve ulteriori rivendicazioni del fornitore.


VI. Consegna

1. Il rischio passa al Committente non appena la merce è consegnata alla persona che esegue il trasporto, anche se il Commissionario sostiene le spese di trasporto interamente o parzialmente.

2. I termini di consegna concordati valgono soltanto se espressamente confermati per iscritto dal Commissionario. I termini di consegna sono da intendersi come approssimativi, a meno che non siano stati espressamente confermati per iscritto come tassativi. Il termine di consegna inizia a decorrere alla data del giorno di ricezione dell'approvazione definitiva della stampa e della lavorazione o del consenso da parte del Committente.

3. Se dopo la conferma dell'ordine il Committente richiede modifiche dello stesso che influenzano la durata della lavorazione, entrano in vigore nuovi tempi di consegna che inizieranno a decorrere solo dalla conferma delle modifiche. Il Commissionario non è responsabile di eventuali superamenti dei tempi di consegna se questi sono causati da circostanze non imputabili allo stesso.

4. Se è stato concordato un termine di consegna determinato in base a intervalli temporali, questo inizia a decorrere il giorno di invio della conferma d'ordine e termina il giorno della consegna della merce.

5. Interruzioni del lavoro – sia nell'azienda del Commissionario che in quella di un subfornitore – come ad es. scioperi, serrate nonché ogni altro caso di forza maggiore, danno diritto a rescindere il contratto solo se non più pensabile che il Committente attenda ulteriormente, altrimenti il termine di consegna concordato si allunga della durata del ritardo. In questi casi è esclusa una responsabilità del Commissionario.

6. Se il Commissionario è in ritardo con l'adempimento, il Committente può far valere i diritti di cui al § 323 del Codice Civile tedesco solo se il ritardo è imputabile al Commissionario. Questa regolamentazione non comporta alcuna modifica dell'onere della prova.

7. Il Committente non può rifiutare consegne antecedenti alla scadenza dei tempi di consegna e consegne parziali.

8. Consegne in eccesso o in difetto fino al 10% della tiratura ordinata non possono essere contestate. E' fatturata la quantità fornita.


VII. Imballo e nolo

1. L'imballo è fatturato al prezzo di costo, esclusa l'imposta sul valore aggiunto e non è accettato in reso.

2. Le consegne sono assicurate solo su istruzione espressa e a spese del Committente.

3. Le spese di spedizione sono a carico dell'acquirente.


VIII. Riservato dominio

1. La merce fornita dal Commissionario rimane di sua proprietà fino al pagamento completo di tutti i crediti del Commissionario rispetto al Committente esistenti alla data della fattura. Il Committente è autorizzato a rivendere solo nella normale prassi commerciale. Il questo modo il Committente cede a priori al Commissionario i propri crediti derivanti dalla vendita. Con il presente il Commissionario accetta la cessione. Al più tardi in caso di mora, il Committente è tenuto a rendere noto al Commissionario il debitore del credito ceduto. Se le garanzie esistenti per il Commissionario superano di oltre il 20% il valore del credito il Commissionario, su richiesta del Committente o di un terzo pregiudicato dall'eccessiva garanzia del Commissionario, è tenuto a svincolare garanzie a scelta del Commissionario.

2. Disposizioni straordinarie, come ad es. pignoramenti, vendite di cose a scopo di garanzia ecc., sono ammesse soltanto con il consenso del Commissionario. Il Committente deve comunicare immediatamente al Commissionario gli accessi di terzi alle merci fornite con riservato dominio (ad es. pignoramenti di altri creditori).


VIII. Diritti per vizi

1. Il Commissionario deve verificare immediatamente la conformità della merce al contratto. Eventuali contestazioni sono ammesse soltanto entro una settimana dalla ricezione della merce.

2. Per i prodotti a colori, scostamenti cromatici di lieve entità all'interno della tiratura non possono essere contestati. Lo stesso vale per il confronto dei prodotti con altri modelli, come ad esempio bozze digitali o prove di stampa. Inoltre è esclusa qualunque responsabilità per vizi che non pregiudicano o pregiudicano solo minimamente il valore o l'idoneità all'uso.

3. Qualora parte della merce fornita dovesse presentare dei vizi, ciò non dà diritto a contestare l'intera fornitura, a meno che la consegna parziale non sia priva di interesse per il Committente.

4. Il Commissionario risponde di eventuali scostamenti nelle caratteristiche del materiale utilizzato solo fino all'ammontare del valore del rispettivo ordine.

5. Sono fatte salve e non possono essere contestate consegne in eccesso o in difetto, scostamenti cromatici e di formato di lieve entità nonché differenze di registro dovute a motivi tecnici. Lo stesso vale per scostamenti dovuti a motivi tecnici, di lieve entità e consueti a livello commerciale del peso, lo spessore e il materiale o le caratteristiche dei materiali della merce o di parte della stessa.

6. Non ci è possibile garantire la durata dei colori dei materiali e degli inchiostri di stampa, nemmeno se questi sono venduti come resistenti alla luce, in quanto nemmeno i fornitori delle materie prime e dei colori forniscono alcuna garanzia sulla resistenza alla luce dei loro colori e inchiostri Non è possibile garantire la resistenza all'abrasione degli inchiostri di stampa. L'abrasione può essere più o meno forte a seconda del tipo di inchiostro. Una verniciatura protettiva può incrementare la resistenza all'abrasione, che tuttavia non può essere garantita completamente. Il Commissionario non risponde di eventuali danni causati dall'abrasione del colore.

7. Il Commissionario risponde della merce fornita riparando o sostituendo gratuitamente con oggetti nuovi, a sua discrezione, le merci per cui siano stati dimostrati dei vizi. In questo caso gli oggetti della fornitura difettosi devono essere restituiti al Commissionario.

Nella fabbricazione di prodotti in carta o plastica, per motivi tecnici, non è possibile non ottenere un numero relativamente ridotto di prodotti difettosi. Pertanto una quota fino al 2% della quantità totale non è contestabile, a prescindere che il difetto sia di lavorazione o di stampa.

8. Se, a seconda del tipo di merce, una riparazione è oggettivamente esclusa o se il suo costo è sproporzionato rispetto al valore dell'ordine oppure se una fornitura sostitutiva non è possibile, in particolare per le fabbricazioni speciali, il Commissionario è obbligato a ritirare la merce inutilizzabile per il Committente contro restituzione del prezzo d'acquisto.

9. Il Commissionario è autorizzato a ispezionare in loco il difetto reclamato.


X. Responsabilità

1. Il Commissionario non risponde dei diritti al risarcimento di danni e al rimborso delle spese, a prescindere dal loro motivo giuridico.

2. Questa esclusione non vale per i diritti derivanti dalla Legge tedesca della responsabilità per danno da prodotti, per i danni causati con dolo o colpa grave o per le lesioni all'incolumità fisica causate con colpa oppure per i vizi sottaciuti con malizia o infine in caso di garanzia assunta per le caratteristiche della merce.

3. Il Commissionario risponde delle violazioni con colpa lieve degli obblighi cardinali (obblighi contrattuali essenziali) solo per il danno medio diretto prevedibile a seconda del tipo di prodotto.


XI. Prescrizione

I diritti di garanzia, purché reclamati tempestivamente e i diritti di risarcimento danni si prescrivono, con l'eccezione della cifra X N° 2 e 3 dopo un anno a partire dalla consegna della merce.


XII. Pagamento

1. I pagamenti devono essere effettuati immediatamente al ricevimento della fattura.

2. Spetta al Commissionario decidere, prima dell'esecuzione del contratto, se stipulare per l'ordine un'assicurazione contro il venir meno dei crediti o un'assicurazione dei crediti. Se a fronte dei dati di mercato sul Committente, l'assicuratore si rifiuta di assicurare l'ordine, il Committente è autorizzato a pretendere un pagamento anticipato prima dell'esecuzione dell'ordine. In questi casi l'ordine è eseguito soltanto alla ricezione del pagamento anticipato. In questo caso il Committente non deve rispondere di eventuali ritardi nella consegna a ciò correlati.

3. Il Committente può compensare soltanto con un credito non contestato o passato in giudicato oppure può esercitare un diritto di ritenzione

4. Se il Committente è in mora con il pagamento, il Commissionario può proibire al Committente l'inoltro o l'ulteriore fornitura della merce fornita.


XIII. Luogo d'adempimento, foro competente e legislazione applicabile

1. Luogo d'adempimento e foro competente fanno riferimento esclusivamente alla sede della ditta del Commissionario. Tuttavia il Committente è autorizzato, a sua discrezione, a citare in giudizio anche nella località sede di una sua filiale oppure presso la residenza o la sede della ditta dell'acquirente.

2. Ai contratti stipulati con il fornitore si applica esclusivamente la legislazione tedesca. E' escluso il diritto d'acquisto ONU.

3. Le presenti Condizioni Generali di Fornitura rimangono vincolanti anche qualora per qualunque motivo singole parti delle stesse non dovessero essere efficaci.

Desiderate informazioni dirette?Basta chiamare:
+49 7139 93152300

Lun-Ven: 8.30-18.00
(tranne la domenica e nei giorni festivi)

Kreis
Kreis